Osservatorio Corte di Appello di Bologna

Protocollo Procedimenti Civili

In considerazione dello sviluppo del processo civile telematico e della necessità che tutte le componenti del sistema giustizia – magistrati, avvocati e personale di cancelleria – collaborino attivamente per ridurre le criticità che comprimono l’efficienza del sistema, l’Osservatorio sulla Giustizia Civile presso la Corte Appello ha stilato un nuovo Protocollo per i procedimenti civili innanzi alla Corte d'Appello di Bologna.

La finalità, appunto, è quella di rendere il “servizio giustizia” efficace e adeguato a soddisfare le aspettative e le necessità del cittadino.

Il Protocollo, che Vi alleghiamo con i relativi allegati, affronta questioni pratiche relative a: iscrizione a ruolo o costituzione delle parti (sia cartacea che telematica), visura dei fascicoli, copia degli atti e delle sentenze, copia degli atti e dei documenti per le controparti, comunicazioni della Cancelleria, redazione degli atti e dei provvedimenti, depositi telematici di atti e documenti endo processuali, organizzazione e trattazione delle udienze nelle sezioni civili e lavoro nonché nei procedimenti in camera di consiglio, modalità di assunzione delle prove, precisazione delle conclusioni, tutela della gravidanza, maternità e genitorialità, pari opportunità e altro.

Si tratta, come specificato nella premessa del Protocollo, di raccomandazioni (dunque senza carattere “normativo”) rivolte a tutte le componenti del sistema nell’intento di perseguire la citata finalità e giungere alla soluzione di molti problemi di carattere pratico.

Ogni Vs. suggerimento o proposta che possa essere utilmente inserita nel testo del Protocollo sarà ben gradita, posto che tutti le Parti che lo hanno sottoscritto hanno assunto l’impegno di aggiornarlo periodicamente.

Il Consiglio organizzerà a breve un incontro di presentazione e illustrazione del Protocollo, cui parteciperà anche un Consigliere della Corte della Corte d’Appello.