Deontologia forense

Codice Deontologico Forense ed altre regole dell'Avvocato


Il Codice Deontologico Forense stabilisce le norme di comportamento che l'avvocato è tenuto ad osservare in via generale e, specificatamente, nei suoi rapporti con il Cliente, con la controparte, con altri Avvocati e con altri professionisti.
Anche tramite il rispetto di tali norme di comportamento, l'Avvocato contribuisce all'attuazione dell'ordinamento giuridico per i fini della giustizia.
Il Codice Deontologico Forense, come disposto dalla legge n. 247/2012 | Nuova disciplina dell'ordinamento della professione forense, è approvato dal Consiglio Nazionale Forense ed è pubblicato, anche per quanto riguarda i suoi aggiornamenti e modifiche, nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica


 

IL CODICE DEONTOLOGICO FORENSE VIGENTE


Il Codice Deontologico, approvato dal Consiglio Nazionale Forense il 31.01.2014 e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 241 del 16 ottobre 2014, è stato da ultimo modificato dal Consiglio Nazionale Forense nella seduta amministrativa del 23 febbraio 2018 e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 86 del 13 aprile 2018 ed è in vigore dal 12 giugno 2018
 

ALTRE REGOLE DI COMPORTAMENTO DELL'AVVOCATO


In questa sezione sono pubblicate altre regole di comportamento dell’Avvocato per i casi di astensione dalle udienze, per le indagini difensive e per il trattamento di dati personali effettuati per svolgere investigazioni difensive o per fare valere o difendere un diritto in sede giudiziaria