LE PROPOSTE DELL'AVVOCATURA PER LA MODIFICA AL DECRETO FISCALE 2020

Presentate congiuntamente da Cassa Forense, Consiglio Nazionale Forense e Organismo Congressuale Forense

 

La Cassa Nazionale di Assistenza e Previdenza Forense, il Consiglio Nazionale Forense e l'Organismo Congressuale Forense, congiuntamente, hanno avanzato alcune proposte di modifica al decreto fiscale 2020 all’esame del Parlamento. Le proposte di modifica riguardano la richiesta di rimodulazione dei criteri di determinazione della Tari per gli studi professionali, la possibilità di detrarre le spese legali per i cittadini, la deducibilità di spese professionali, la richiesta di differimento del periodo di prima applicazione degli ISA - indici sintetici di affidabilità, il contrasto alle indebite compensazioni, il pagamento mediante carte di credito, la necessità di semplificazioni a favore del professionista e della piccola-media impresa, il regime forfettario - flat tax, l’incremento della dotazione dei fondi economici per l'istituto del patrocinio a spese dello Stato, misure a sostegno della professione di Avvocato e misure in tema di sostegno delle attività della Cassa di previdenza degli Avvocati.

29 novembre 2019

     Il Presidente
Avv. Sergio Gonelli