Portale Deposito Atti Penali: disposizioni del Procuratore della Repubblica di Ravenna del 12 aprile 2021

Autorizzato il deposito via pec o in formato analogico quando non risulti possibile il deposito tramite il Portale o gli atti non vengano accettati

Si pubblica il provvedimento del Procuratore della Repubblica di Ravenna Dott. Daniele Barberini del 12.04.2021 con il quale, quanto agli atti da depositarsi tramite il Portale Depositi Atti Penali (opposizioni alla richiesta di archiviazione art. 410 cpp - denunce, querele e relative procure speciali - nomina e revoca di mandato ex art. 107 cpp - nomine e atti ex art. 415 bis, comma 3, cpp) come da precedente provvedimento del 04.02.2021 che pure qui si unisce, è disposto che:

  • vengano depositati tramite il Portale Deposito Atti Penali;

  • qualora ciò non risulti possibile o gli atti non vengano accettati si possa provvedere al loro deposito preferibilmente tramite la pec depositoattipenali.procura.ravenna@giustizia.it in formato PDF e firmati digitalmente oppure si possa provvedere al loro deposito in formato analogico presso l’Ufficio Depositi della Procura al piano terra del Palazzo di Giustizia (martedì e giovedì dalle ore 09.00 alle ore 12.00).

Sia nel caso di trasmissione a mezzo pec che nel caso di deposito in formato cartaceo è raccomandata l’indicazione del numero di Trasmissione Atti fornito dal Portale.
Quanto a quest’ultimo si tratta del numero identificativo del deposito indicato nella relativa attestazione, generata automaticamente in PDF dal sistema e stampabile qualsiasi sia l’esito del deposito o la sua fase (inviato, in transito, in fase di verifica, accettato/respinto).
Ai fini pratici proprio tale ricevuta potrà essere allegata al deposito tramite pec (preferibile) o al deposito cartaceo.


RAVENNA, 13 aprile 2021

     Il Presidente
Avv. Sergio Gonelli